Sondaggio Politico-Elettorale

Osservatorio Politico Nazionale - Intenzioni di Voto

Pubblicato il 12/2/2010.

Autore:
SpinCon

Committente/ Acquirente:
Notapolitica.it

Criteri seguiti per la formazione del campione:
Campione selezionato per genere, etÓ e area geografica di residenza

Metodo di raccolta delle informazioni:
CAWI (Computer assisted web interview)

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:
Popolazione maggiorenne residente in Italia. 3450 interviste

Data in cui Ŕ stato realizzato il sondaggio:
Tra il 02/02/2010 ed il 07/02/2010


QUESTIONARIO

QUESITO n.1

Domanda : Se ieri si fossero tenute le elezioni politiche, per quale partito avrebbe votato?.

Risposta: Popolo della LibertÓ 38,1%; Partito Democratico 27.7%; Lega Nord 11.2%; Udc 6.7%; Italia del Valori 6.1%; Comunisti (Rifondazione-Pdci) 1.5%; Sinistra e LibertÓ 1.7%; Verdi 0.2%; Movimento per le Autonomie 1.2%; Alleanza per l'Italia (Rutelli) 1.1%; Radicali 1.9%; Lista Grillo 0.5%; La Destra 1.6%;


Sondaggio Apparso sul sito internet www.notapolitica.it il 9 Febbraio 2010





CONTRIBUTI CONCLUSIVI


Testo conclusivo:
Pdl e Lega Nord in ottima forma, Udc e Pd in leggera flessione: sono questi i risultati dell'ultimo osservatorio politico di Spincon per Notapolitica. Secondo il sondaggio effettuato tra il 2 e il 7 Febbraio, il Popolo della LibertÓ ottiene il 38,1% dei voti (+o,4% rispetto all'ultima rilevazione) mentre la Lega Nord guadagna addirittura 1,6 punti percentuali, superando di slancio la soglia del 10% e attestandosi a quota 11,2 con un risultato davvero sorprendente in Veneto dove diventa seppur di poco il primo partito. Soffrono sia il Pd che si ferma al 27,7% (-0,3%) che l'Udc che perde 0,8 punti rispetto all'ultimo osservatorio Spincon e scende al 6,7%. Crolla l'Alleanza per l'Italia di Rutelli che vede dimezzarsi i suoi possibili elettori e non riesce ad andare oltre l'1,1%. Sostanzialmente stabili tutti gli altri con La Destra all'1,6%, l'Mpa all'1,2%, Sinistra e LibertÓ all'1,7% e Comunisti all'1,5%. Bene i Radicali che, trainati dall'effetto Bonino, si riavvicinano al 2%, guadagnando quasi mezzo punto rispetto all'ultimo sondaggio.


INDIETRO